PEC: as-ag@pec.cultura.gov.it   E-mail: as-ag@cultura.gov.it   tel: (+39) 0922 602400

Archivio di Stato di Agrigento

Eventi

L’Archivio di Stato di Agrigento partecipa a WMF - We Make Future, Fiera Internazionale su AI, Tech & Digital Innovation. Nella giornata del 14 giugno 2024 sarà  presentato il progetto PArchium – L’Archivio racconta, innovativa soluzione digitale composta da una piattaforma web, una applicazione digitale geolocalizzata (APP), e da un pratico supporto fisico (itinerario e mappa), per accompagnare i visitatori della città di Agrigento in un percorso interattivo ed integrato, attraverso una inedita  formula di accessibilità, composta da molteplici dispositivi di lettura digitale e cross-mediale, multilingua e multilivello, con contenuti accessibili da chiunque, con particolare attenzione ai giovani visitatori e alle persone non vedenti, ipovedenti e non udenti. Sviluppato grazie al “Programma Operativo Nazionale “Cultura e Sviluppo” FESR 2014-2020”, volto a implementare le “Attività conoscitive nel Parco della Valle dei Templi attraverso le fonti archivistiche”, il percorso propone diversi nuclei tematici e percorsi targettizzati per una dimensione narrativa innovativa nel panorama archivistico nazionale, enfatizzata da un rimando continuo tra on-line e on-site, grazie alla tecnologia di geolocalizzazione presente nella APP.  

 Il Ministero della Cultura è tra gli oltre 600 espositori e sponsor del #WMF2024 nello spazio istituzionale del Ministero della Cultura al padiglione 26 dell'area EXPO del WMF. Dal 13 al 15 giugno, i rappresentanti di 22 Istituti del MiC saranno presenti per presentare i progetti innovativi del Ministero: app, gaming, intelligenza artificiale e realtà virtuale immersiva.  

Link 

https://www.wemakefuture.it/  

https://asagrigento.cultura.gov.it

https://www.facebook.com/archiviodistatoagrigento 

https://www.instagram.com/archiviodistatoagrigento/  

La Divisione Acqui e l’eccidio di Cefalonia e Corfu’. Memorie dal Distretto Militare di Agrigento.

In occasione del 79° Anniversario della Liberazione - 25 aprile 2024 – l’Archivio di Stato di Agrigento ha organizzato, congiuntamente alla Prefettura di Agrigento e al Comune di Siculiana, la mostra dal titolo La Divisione Acqui e l’eccidio di Cefalonia e Corfu’. Memorie dal Distretto Militare di Agrigento.

Il percorso espositivo, allestito presso i locali Living Lab del Comune di Siculiana, focalizza l’attenzione sul valore e sulle prospettive complesse della memoria, ripercorrendo gli eventi successivi all'armistizio dell' 8 settembre 1943 e il tragico epilogo della breve e disperata battaglia dei militari italiani mobilitati in territorio greco e appartenenti alla Divisione Acqui. I documenti selezionati sono stati riprodotti e utilizzati per la costruzione di uno storytelling che restituisce le memorie di dieci militari iscritti nelle liste di leva delle classi 1901, 1911, 1912, 1914, 1915, 1917, 1919, 1920 del Distretto Militare di Agrigento. Ragazzi e uomini, soldati e ufficiali di diversa provenienza, età, grado di istruzione, professione, condizione familiare, accomunati dal luogo di provenienza - la provincia di Agrigento -  e da un medesimo destino.

La mostra è finalizzata alla valorizzazione della documentazione militare dell’Archivio di Stato di Agrigento, quale strumento fondamentale di conoscenza degli eventi bellici e di riflessione sul dramma della guerra.

L’inaugurazione è prevista per il 25 aprile 2024, in seno alla cerimonia ufficiale organizzata dalla Prefettura di Agrigento per le celebrazioni 79° Anniversario della Liberazione, presso il Comune di Siculiana.

 

La Scuola Popolare - L’Italia rinasce Repubblica e rifonda la società sull’istruzione. Il contributo della Società Dante Alighieri

In occasione della Giornata Dantedì del 25 marzo 2024, l’Archivio di Stato di Agrigento ha organizzato un incontro sul tema “La Scuola Popolare. L’Italia rinasce Repubblica e rifonda la società sull’istruzione. Il contributo della Società Dante Alighieri”, in collaborazione con la Società Dante Alighieri – Comitato di Agrigento.

Focus dell’iniziativa sono i registri scolastici delle classi di Scuola Popolare gestite dalla Società Dante Alighieri, oggetto di studio e ricerca in occasione delle attività di PCTO – Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento.

L’evento, di forte valenza educativa e didattica, sarà occasione per riflettere sui contesti educativi del periodo repubblicano e, in generale, sul ruolo dalla Scuola Popolare nel processo di rinnovato impegno per l’alfabetizzazione e l’aggiornamento professionale.

 

 

 

“Nel corpo e nella mente: percorsi storici tra i documenti. Dall’epidemia alla pandemia, casi a confronto”.

In occasione della Giornata nazionale in memoria delle vittime dell'epidemia di coronavirus del 18 marzo 2024, l’Archivio di Stato di Agrigento ha organizzato un incontro presso l’Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri di Agrigento, all’esito delle attività didattiche che sono state svolte sul tema delle fonti sanitarie.       

Il percorso di approfondimento sulle fonti archivistiche relative alla storia della sanità è stato finalizzato alla conoscenza di un importante tassello della disciplina medica, legato allo studio e alla ricerca. Conoscere le testimonianze del passato, in ordine alle epidemie, ai cordoni sanitari, alle misure governative, ai luoghi della cura, consente di comprendere numerosi fenomeni, anche in relazione alle ricadute sulla società e sulla professione medica.

Il percorso dal titolo “Nel corpo e nella mente: percorsi storici tra i documenti. Dall’epidemia alla pandemia, casi a confronto” focalizza l’attenzione su un fenomeno che ha interessato il passato quanto il presente. Dal concetto di epidemia di vaiolo fino a quello di pandemia da coronavirus, attraverso la disamina e il confronto di fonti d’archivio. A questo scopo sono state analizzate le pubblicazioni prodotte dal Ministero della Cultura- Direzione Generale Archivi e le fonti dirette sull’epidemia di vaiolo nel circondario di Girgenti e sul “vaccino animale”.

L’evento, di forte valenza educativa e didattica, sarà occasione per riflettere sui contesti educativi e sul ruolo delle fonti archivistiche in materia sanitaria.

 

Territorio e comunità. La voce degli archivi tra esperienze didattiche e progetti di digitalizzazione.

In occasione della Giornata Nazionale del Paesaggio del 14 marzo 2023, l’Archivio di Stato di Agrigento ha organizzato un incontro sul tema “Territorio e comunità. La voce degli archivi tra esperienze didattiche e progetti di digitalizzazione”. Focus dell’iniziativa è il territorio di Aragona, comune della provincia di Agrigento, che sarà raccontato attraverso due esperienze che riguardano le fonti archivistiche. La prima è legata al progetto didattico sul sito “Fontes Episcopi”, realizzato dagli studenti dell’IC “L. Capuana” di Aragona (Ag) attraverso analisi e studio della cartografia storica e della documentazione custodita presso l’Archivio di Stato di Agrigento. La seconda riguarda il progetto di digitalizzazione dell’archivio parrocchiale della Chiesa Madre di Aragona (Ag), quale strumento per restituire alla comunità memoria e identità.

L’evento, di forte valenza educativa e didattica, si configura come un momento di conoscenza e di riflessione per promuovere la cultura del paesaggio in tutte le sue forme, offrendo nuovi punti di vista sulla tutela e  la valorizzazione degli archivi e delle fonti riferite al connubio territorio e comunità.

 

 

 


“I cassetti della memoria. I segreti del Palazzo del Governo”

5-15 gennaio 2024 - Alloggio Prefettizio

Nata dalla collaborazione tra la Prefettura di Agrigento e l’Archivio di Stato di Agrigento, la mostra documentaria “I cassetti della memoria. I segreti del Palazzo del Governo” restituisce memorie di storia locale, nelle suggestive sale dell’Alloggio Prefettizio.

Venti fascicoli, selezionati dal fondo “Prefettura” dell’Archivio di Stato di Agrigento, insieme alle loro storie aprono lo sguardo sul passato e invitano alla riflessione su luoghi, contesti nazionali ed internazionali, eventi, figure illustri.

Il percorso espositivo, tra telegrammi, note, minute e lettere private, evidenzia in modo particolare alcuni affari trattati dell’Ufficio di Gabinetto.

Dalla visita privata dei sovrani inglesi a Girgenti nel 1909 all’organizzazione dei pubblici spettacoli, dal terremoto di Messina del 1908 alla morte del Re del Belgio, dalla gara ciclistica organizzata a Girgenti nell’anno del primo Giro d’Italia alle testimonianze sulla Casa Reale, dalle feste pubbliche nazionali e religiose alla concessione di titoli, dalla pubblica sicurezza alle istruzioni per la compilazione dei telegrammi, dagli interventi nel settore della cultura all’ amministrazione delle spese d’ufficio.

Una narrazione da scoprire tra i cassetti della memoria e da vivere attraverso la corrispondenza d’ufficio e i segreti del Palazzo del Governo, tra cortesie istituzionali, aspetti del cerimoniale, burocrazia, diplomazia, governo del territorio.

 

Giorno del Ricordo. In memoria delle vittime delle Foibe e dell’esodo giuliano-dalmata.

In occasione del Giorno del Ricordo del 10 febbraio 2024, dedicato alla commemorazione delle vittime delle foibe, dell’esodo giuliano-dalmata e delle vicende del confine orientale, l’Archivio di Stato di Agrigento, insieme alla Prefettura di Agrigento, all’Ufficio Scolastico Provinciale di Agrigento, alla Consulta provinciale studentesca, al Comune di Agrigento e alla Fondazione Teatro Luigi Pirandello, celebrerà la ricorrenza con una manifestazione volta a valorizzare la funzione delle fonti archivistiche per la ricostruzione di vicende storiche e per il recupero di memorie personali.

La manifestazione, di forte valenza educativa e didattica, si svolgerà presso il Teatro Luigi Pirandello di Agrigento con la partecipazione degli Istituti di istruzione secondaria di secondo grado della città e della provincia di Agrigento.

L’evento si configura come un momento di conoscenza e di riflessione sul valore della memoria,  attraverso testimonianze e studi condotti sulla documentazione militare.

 

 

 

Giorno della Memoria. Per non dimenticare.

L’Archivio di Stato di Agrigento, insieme alla Prefettura di Agrigento, all’Ufficio Scolastico Provinciale di Agrigento e all’Istituto Comprensivo “Falcone e Borsellino” di Favara (Ag), celebrerà il Giorno della memoria con una iniziativa dal titolo “Voci da una scuola elementare. 27 gennaio 2024 Giorno della Memoria”.

L’evento si svolgerà presso l’IC “Falcone e Borsellino” di Favara (Ag), sabato 27 gennaio 2024, con tre momenti significativi.

Il primo momento è una performance, realizzata in seno alle attività dei servizi educativi dell’Archivio di Stato di Agrigento, con una drammatizzazione di fonti archivistiche inerenti l’introduzione delle leggi razziali nel contesto scolastico e interamente realizzata dagli studenti della scuola primaria e secondaria di primo grado, che hanno analizzato registri di classe e documenti originali per costruire la narrazione degli eventi più significativi legati alle persecuzioni razziali.

Il secondo momento riguarda la riflessione sulla figura di Calogero Marrone, Giusto tra le Nazioni, originario di Favara e dipendente dell’Ufficio Anagrafe di Varese, grazie al quale molte persone riuscirono a salvarsi ottenendo certificati falsi.

Infine, sarà consegnata una medaglia commemorativa in ricordo di una vittima dello sterminio nazista.

La manifestazione, che prevede la partecipazione di tutte le scuole del Comune di Favara (Ag) e delle autorità civili, militari e religiose, si configura come un momento di sensibilizzazione sul tema dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti.

 

 

Storico Eventi



Ultimo aggiornamento: 13/06/2024